Lo Smartwatch: può salvarti la vita? 

Soprattutto negli ultimi anni stanno spopolando svariati oggetti smart, in grado di monitorare le nostre funzioni vitali così da aiutarci a vivere in modo più salutare

Oggi giorno la maggior parte della popolazione mondiale utilizza uno smartwartch, per svariate ragioni. Che sia Apple, Samsung o Huawei questo accessorio digitale sta spopolando sempre di più, inserendosi nella nostra quotidianità. 
Dai più base che monitorano i passi fino ad arrivare a quelli più completi che entrano sempre di più nel campo medico.
Gli ultimi modelli sono anche in grado di eseguire un elettrocardiogramma, rilevando se ci sono ritmi cardiaci anomali. Ma secondo te uno smartwatch può salvarti la vita?

Con l’arrivo della pandemia la vendita di questi dispositivi è aumentata in maniera notevole, soprattutto da parte dell’ecosistema Apple, il quale ha integrato la funzione di misurare l’ossigenazione nel sangue.

Ma cosa sono in grado di fare questi dispositivi elettronici? 

Oltre alle normali funzionalità di notifica troviamo anche il tracciamento di parametri relativi all’attività fisica, come la misurazione dei passi, delle calorie bruciate e la distanza percorsa.
Se integrati anche con altri accessori wearable, come delle scarpe possono davvero essere utili e completi per una persona sportiva. 

Sono in grado anche di rilevare alcuni parametri vitali come il battito cardiaco, la saturazione dell’ossigeno nel sangue e i cicli del sonno. Sono anche in grado di fare una diagnosi precoce di alcune patologie come la fibrillazione atriale e le apnee notturne.

Apple watch 7 – lo spot che mostra come uno smartwatch può salvarti la vita

Apple è leader nel mercato per quanto riguarda la vendita di smartwatch, sicuramente uno tra i più completi per quanto riguarda i parametri vitali.

Dopo l’uscita del suo ultimo spot però sono sorte delle polemiche. Nel video vengono riportate 3 chiamate al 911 da parte di persone in pericolo, che grazie all’apple watch sono riuscite a chiamare ed essere soccorsi.
Per molti questa scelta di marketing gioca troppo sulla nostra paura, come se volesse intendere che se senza apple watch siamo destinati a morire soli.

La scelta può essere efficace o no, ma non si può negare il fatto che queste persone si siano salvate grazie a questo dispositivo, tramite l’avviso di caduta e l’immediata chiamata al 911.
Sicuramente averlo o no può fare la differenze; pensiamo anche solo a una persona anziana che cade, il dispositivo è in grado di chiamare entro pochi secondi un contatto di emergenza salvato in precedenza.

Quindi è vero che lo smartwatch può salvarti la vita?

Sicuramente gli smartwatch non sono in grado di effettuare un massaggio cardiaco o un trapianto di reni; quindi non possono salvarti la vita, ma, migliorano e stimolano l’attività fisica di una persona, anche semplicemente ricordando di alzarsi o di bere. 
Possono essere molto utili per avere uno stile di vita più sano e quindi prevenire alcuni mali, possono fare diagnosi precoci e chiamare i soccorsi in caso di pericolo, ma non sono in grado di sostituire un consulto medico.


Scritto da Janick Procopio, studentessa del corso Esperto New Media Marketing 2021/2023

Condividi su:

Lascia un commento